Prosecco: prospettive di mercato 2012 - Stefano Zanette

In occasione del seminario riguardante le prospettive del settore vinicolo trevigiano (http://www.vecchiomulino.net/node/225) è intervenuto Stefano Zanette, il nuovo presidente del Consorzio di Tutela del Prosecco Doc. Qui sotto un riassunto dei contenuti del Video: La superfice vitata del Prosecco è passata da 9.500 ettari del 2009 agli attuali 20.000 dei quali 16.500 nel Veneto e 3500 nel Friuli Venezia Giulia. La crescita del mercato del Prosecco è del 6% all'anno mentre la crescita della produzione derivata dai nuovi impianti è del 20% all'anno. Quest'anno, a fronte di un aumento della produzione di circa 400.000 ettolitri, per bilanciare questo divario tra domanda ed offerta si andrà a stoccare il 10% della produzione, circa 200.000 ettolitri di Prosecco. E' stato raggiunto un accordo morale tra gli operatori di filiera che stabilisce una forbice di prezzo che va da 1.15 a 1.25 euro al litro di Prosecco. Nell'ultimo anno sono state vendute 200 milioni di bottiglie di Prosecco, con l'attuale produzione si arriverebbe a 250 milioni, che sono troppe, a fronte di un incremento previsto della domanda del 6% con una richiesta prevista di 210 milioni. Per bilanciare domanda è offerta, oltre ad aver già deciso lo stoccaggio del 10%, nell'anno prossimo saranno abbassate le rese per i nuovi impianti che passeranno da 0% 60% 100% nei primi tre anni di produzione a 0% 30% 70% 100% nei primi 4 anni di produzione. Otre a questo si sta ipotizzando di modificare il disciplinare di produzione del Prosecco per impedire l'uso delle varietà complementari, si stima che questo andrà a togliere dal mercato un altro 7/8% di prodotto. Si sta valutando negativamente la proposta di poter vinificare il Glera rivendicandolo come frizzante o spumante.

Categoria:

Annunci